Da una grande passione la più grande collezione

E’ in Italia la più grande collezione di piante acquatiche in Europa, di seguito vedrete come è nata questa passione che mi ha portato ad avere questa collezione, tra le più vaste al mondo.

L’inizio di una passione

Dalla passione per la pesca nei laghi e la cultura sulle zone acquatiche nasce la passione per le piante d’acqua, piante endemiche dei laghi piemontesi per cominciare, la ninfea “Alba” ed il “Nuphar Lutea”, una varietà simile alle ninfee che cresce naturalmente in alcuni laghi.
Da queste due specie coltivate in un piccolo laghetto dietro casa inizia la ricerca di nuove specie e varietà di queste piante che necessitano poche cure e danno grandi soddisfazioni.
La ricerca è iniziata dai vivai della zona del Canavese, zona a nord di Torino, dai più piccoli ai più grandi, per vedere le loro disponibilità di ninfee. Alcuni poco forniti, alcuni di più, ho trovato nuove varietà da coltivare nel mio laghetto che si espandeva di anno in anno, con aggiunta di nuove vasche per poter avere più spazio per coltivare le nuove piante.
Altro metodo per la ricerca di informazioni e nuove piante è stato il web, grazie ad internet ho potuto trovare maggiori informazioni a riguardo, altri vivai specializzati in piante acquatiche sia in Italia che all’estero.
Avendo notato che in Italia non esistevano siti riguardo a laghetti e piante acquatiche ho pensato di crearne uno per avvicinare le persone a questa bella passione e conoscere persone che sono già appassionate di queste piante. Da questa idea è nato nel 2001 il sito www.laghetto.it, dove è possibile avere informazioni riguardo alle piante e pesci da laghetto e dove si trova un forum di discussione tra i più letti sull’argomento.
Grazie a questo sito ho potuto conoscere molti appassionati come me con i quali è stato possibile scambiare consigli, opinioni ed anche piante.
Continuando nella mia ricerca sul web ho trovato vari siti in lingua inglese grazie ai quali ho aumentato la mia conoscenza riguardo alle piante acquatiche, differenziazioni, generi, specie e varietà. Ho iniziato ad acquistare piante dall’estero che ancora in Italia non esistevano, e la quantità di vasche e laghetti dietro casa andava lentamente aumentando.
Oltre alle ninfee ho iniziato anche a coltivare fiori di loto ed altre piante adatte a zone umide o acquatiche.

ninfee, fiori di loto, piante acquaticheDa passione a collezione

La collezione di piante acquatiche cresceva sempre più di anno in anno, dalle piante scambiate con gli altri appassionati alle piante acquistate in Italia ed all’estero, piante comuni e piante più rare.
La mia ricerca è basata soprattutto sulla corretta verifica della varietà delle piante presenti nella mia collezione, tutte le piante che ricevo vengono fatte crescere e verifico che la pianta sia realmente quella acquistata, e nel caso in cui abbia dei dubbi sulla reale tipologia della pianta viene eliminata dalla collezione.
Quest’ultima è una delle cose che ritengo più importanti, soprattutto nel caso in cui la pianta debba essere venduta, chi riceverà una pianta dalla mia collezione sarà sicuro della varietà che acquisterà, perché ogni pianta ha la sua caratteristica, come fioritura, dimensione, bellezza, ed è giusto che chi acquista una pianta particolare riceva esattamente quella pianta e non una varietà simile.

Il terreno ed il vivaio

Data la forte espansione della mia coltivazione di piante d’acqua, grazie all’aiuto dei miei genitori, ho acquistato un nuovo appezzamento di terreno di circa 5.000 metri quadrati dove poter realizzare il mio sogno, quello di creare una esposizione di piante acquatiche unica in Europa, iniziando a creare vasche per esposizione e coltivazione delle piante.
Dall’acquisto, effettuato nel 2010, ho creato parecchie vasche, coprendo oltre 1.400 metri quadri di terreno con superficie d’acqua ed altrettanto verrà fatto nei prossimi anni, per arrivare a coprire oltre la metà del terreno con superficie acquatica per l’esposizione delle ninfee, fiori di loto ed altre piante palustri.
Ho anche iniziato a specializzarmi nella coltivazione delle iris palustri, varietà che vivono in terreno umido o immerse in acqua, che possono venire coltivate anche in vaso.

La collezione attuale

Al momento in cui scrivo, la mia collezione di piante acquatiche è composta da 300 varietà di ninfee rustiche, circa 40 varietà di ninfee tropicali, oltre 150 varietà di fiori di loto, 400 varietà di iris acquatici, più svariati tipi di piante acquatiche tra palustri, sommerse e galleggianti.
Tutte queste varietà sono visibili a Feletto (TO) previa appuntamento telefonico.
Questi i periodi di fioritura delle piante:

  • Ninfee, da aprile fino a settembre.
  • Fiori di loto, da fine giugno fino ad agosto.
  • Ninfee tropicali, da luglio fino a settembre.
  • Iris acquatici, da fine aprile fino a giugno in base alle specie.

Di seguito le informazioni per potermi contattare:
Gianluca Dott.Bonomo
Strada del cardine, 18
10080 Feletto (TO)
Tel. 339 2219765 – 0124 490 343

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *